Nicolas - Nati Prima

logo associazione nati prima
collegamento a facebook nati prima
Vai ai contenuti

Menu principale:

Storie
- Nicolas -

Sono Nicolas e sono nato il 5 novenbre 2012 all'Ospedale di Bentivoglio vi racconto la mia storia..
la mia mamma si accorse di avermi nella pancia ad aprile... da quà dentro la sentivo chiamare al telefono papà per dirle che da li a pochi mesi sarei arrivato io..

Mamma era un pò preoccupata per il mio fratellino sentivo che gli raccontava spesso di me..ero tanto felice di sapere che avrei avuto un fratellino che mi avrebbe protetto..così chiudo gli occhi e inizio a sognare..
é la notte del 20 maggio mi sveglio di soprassalto, sento che la mia mamma inizia ad urlare e il mio cuoricino  inizia a battere fortissimo la mamma diceva di uscire dalle case perchè c'era il terremoto..non capivo bene cosa stesse succedendo..ma io impaurito faccio venire le contrazioni alla mamma che per tenermi con se inizia a prendere  delle medicine.sono stato molto forte..la mia famiglia è già molto orgogliosa di me..la mamma non vuol tornar a casa e rimango attaccato a lei a dormire su un materassino per  più di un mese.
La gravidanza procede alla grande io e mamma stiamo meglio e mio fratello matias mi da sempre i bacini..
Siamo alla trentesima settimana e andiamo a fare le foto alla pancia (mamma e papà mi vedono da lì) i dottori dicono che la mia piscina si sta svuotando e preoccupati ci tengon sotto controllo con foto ogni settimana..
34 settimane  io e mamma andiamo a controllare la piscina e i dottori dicono che si sta svuotanto ulteriormente così portano la mia mamma  da una simpatica ragazza che mi accarezza e fa i complimenti poi taaac!
da un pizzzicotto alla mia mamma..ci son rimasto tanto male..ma lei spiega alla mamma che serve a sviluppare i miei polmoni.
Dopo due giorni sento la mamma lamentarsi con papà perchè non mi sente muovere vorrei tirarle un bel calcione per farla star tranquila ma quella cosa per i polmoni mi stanca tantissimo non ce la faccio..così alla sera andiamo in ospedale dopo l'ennesima fotografia ci tengono a dormire in quel posto tanto strano,non mi piaceva..sentivo bimbi piangere ma non sentivo più mio fratello e il mio papà..ero triste..

La mattina dopo alle ore13 fanno un eco(loro le chiamano così) alla mamma e vedono che sto meglio..dicono che possiamo andar a casa dopo aver fatto un ultimo tracciato..Io tutto fiero di me vado con mamma a telefonare a papà e a nonna per dirle di venirci a prendere..poi via a far il tracciato per vedere se mi muovo e se il mio cuoricino funziona bene..Un altra ragazza molto gentile inizia a cercare il battito del mio cuoricino ma non lo trova..mi sentivo tanto strano non riuscivo più a respirare mi sembrava di svenire..inizio a tirare calci forti alla mia mamma.. per farle capire che non sto bene..i dottori si agitano dicono tra di loro che sono in bradicardia dicono che potrei morire anche se non sapevo bene cosa volesse dire mi sembrava una parola molto brutta e mi sa che avevo ragione,infatti  ci portano via di corsa..mi manca il fiato ''mamma non respiro'' la mia mamma inizia a chiamarmi è molto agitata..poi ad un tratto non sento più niente..come può essersi addormentata..?! Proprio adesso che ho bisogno di te mamma svegliati!! finalmente mi tirano fuori.c'erano tantissime persone mi guardavano tutti ,ero rosso rosso non respiravo più e il mio cuore stava smettendo di battere ma loro son stati velocissimi ..mi hanno detto''ci pensiamo noi'' non mi hanno fatto nemmeno vedere la mia mamma ma io sono forte e combatto per lei..mi portarono via in un pòsto molto lontano..dentro ad una scatola avevo tanti tubi  nel nasino e nella bocca,tanti aghi nelle braccia e nelle gambe....finalmente sento una voce famigliare,mi sembra il mio papà..si!!!è proprio lui..inizio a piangere ma non mi prende in braccio ''papà sono io abbracciami dai''..niente, mi lascia li in quella scatola dove i dottori mi dan spesso pizzicotti.ti prego papà portami con te!!
Il giorno dopo abbassano la mia temperatura a 30 gradi.non sentivo più il dolore..''ma la mia mamma perchè non viene a trovarmi?''
Passano 2 giorni finalmente sento la sua voce, ma sono senza forze..... eccola è arrivata la mia mamma "ma perchè piangi mamma?? io sto bene'' !

Sono stato in quel posto 24 giorni e mamma e papà venivano ogni giorno a trovarmi aspettavo sempre quel momento..ero tanto contento quando sentivo le loro voci era il momento più bello della giornata!
Vicino a me c'erano tanti bimbi io ero uno dei più grandi..pesavo 2 kg ed ero 44 cm..quanti suoni strani c'erano in quelle stanze..spesso vedevo dei dottori che mi venivano a trovare..erano i dottori che avevo conosciuto a Bentivoglio quelli che mi avevano fatto nascere,tutti i giorni telefonavano per sapere come stavo erano tanto carini,quando venivano li chiedevano sempre un sacco di cose a mio riguardo mi sentivo molto importante mi volevano bene..

Finalmente arriva quel giorno..vedo la mamma e il papà arrivare felici come non mai mi preparano mi vestono elegante mi coprono bene bene e mi portano via, salutano tutti e ringraziano quelle meravigliose persone che si son prese cura di me per 24 giorni..mi portano finalmente a casa dove mi aspetta Matias.. che emozione conoscere il mio fratellino fino a quel momento me lo potevo solo immaginare..mi somiglia tanto!.ora sto bene respiro da solo mangio, dormo e piango peso 2,250 kg.

Mamma e papà piangono di nuovo! Si! Ma di felicità!
    
Nicolas nato il 5/11/12 a Bentivoglio con cesareo urgente causa nodo vero del funicolo, un miracolo senz' altro, ma grazie a voi dottori, infermieri, osteriche, anestesisti, pediatri a tutti voi dell Ospedale di Bentivoglio e della terapia intensiva neonatale dell' Ospedale Maggiore di Bologna, ora mentre  scrivo sono quà che  con le lacrime agli occhi guardo i miei bambini.
Grazie perchè oltre ad essere persone professionali siete persone dal cuore immenso..grazie per tutta la vita.

       

sede operativa:
Piazza XXIV Maggio 25/27, 44121 Ferrara

sede legale:
via Alberto Mario 16, 44124 Ferrara

Tel: 345.933.78.87
e-mail: info@natiprima.it
Nati Prima Onlus
5 per mille nati prima
Torna ai contenuti | Torna al menu