Anna - Nati Prima

logo associazione nati prima
collegamento a facebook nati prima
Vai ai contenuti

Menu principale:

Storie
- Anna -
            
Ciao mi chiamo Anna,
sono nata di domenica sera alle 22:02 a 31+0 settimane, dopo 47 ore e 47 minuti dalla prima somministrazione di Bentelan per farmi sviluppare i polmoni. Non si poteva più aspettare, io ero in sofferenza fetale, la mia mamma aveva ancora le contrazione e oltretutto i farmaci che le davano per tentare di bloccarle le avevano alzato troppo la pressione e i battiti cardiaci; rischiavamo entrambe la vita.

Sono nata piangendo e ho urlato per tutta la durata della visita della neonatologa, per questo un’ostetrica presente al parto mi ha definito “una tosta”.
La mia mamma non ha potuto vedermi neppure un attimo, mi ha solo vista passare in braccio ad un'ostetrica tutta avvolta in un telo verde mentre mi portavano nella stanza accanto per i primi controlli poi mi hanno trasferita in TIN.
Sono nata “grande”: peso 1,890 lunghezza 44cm e indice APGAR 7-8 ma ugualmente i medici non si sono sbilanciati, stavo abbastanza bene ma hanno detto che sarebbe stato un percorso lungo, con alti e bassi e che mamma e papà dovevano essere preparati a due passi avanti e uno indietro.                                                                                               
Finalmente il martedì a pranzo la mamma è riuscita a venire a vedermi, le hanno permesso di prendermi in braccio e papà mi ha fatto sia delle foto che un filmato da far vedere alle mie sorelle e ai nonni.
Gli orari di visita successivi invece avevo sempre il sondino gastrico, la flebo e facevo fototerapia quindi potevano solo mettere le mani dentro l'incubatrice e appoggiarle su di me o accarezzarmi.

Sono rimasta in TIN una settimana e non sempre sono potuti entrare a trovarmi a causa di emergenze.
Poi finalmente mi hanno trasferita in “allevamento”: è iniziata una nuova fase per insegnarmi a mangiare con il biberon e farmi riprendere il peso che avevo perso con il calo fisiologico, ben 300grammi arrivando ad 1,590kg.

La mia mamma ha tentato di trascorrere con me tutto il tempo possibile, facendo tanta marsupioterapia, tenendomi abbracciata stretta stretta, accarezzandomi e dandomi tantissimi bacini perché voleva farmi sentire amata, desiderata e darmi quel contatto che avrei avuto dentro la pancia.
Ho faticato molto a raggiungere i 2 chili di peso, facevo fatica a mangiare, ma finalmente dopo 33 giorni di ospedale mi hanno mandata a casa.

Le abitudine mie e della mamma però non sono cambiate, io e lei, pelle contro pelle nel lettone per settimane e ho imparato ad attaccarmi al seno.
Ad ogni controllo dicevano che ero troppo magra, che non mangiavo abbastanza, che dovevo prendere più peso, hanno persino parlato di un ricovero per mettermi sotto alimentazione forzata.

Ora sono grande, ho 18 mesi corretti, sono ancora magra ma anche autonoma ed indipendente, mangio di tutto, corro, gioco, ancora non parlo ma mi faccio capire benissimo però la notte vorrei dormire abbracciata alla mia mamma e anche di giorno appena vedo un “nidino” vado a fare e prendere una coccola poi torno a fare le cose da bimba grande.


sede operativa:
via Padova 217, 44123 Ferrara

sede legale:
via Alberto Mario 16, 44124 Ferrara

Tel: 345.933.78.87
e-mail: info@natiprima.it
Nati Prima Onlus
5 per mille nati prima
Torna ai contenuti | Torna al menu